Oltre il velo del tempo, un abbraccio di anime

Oltre la vita Nessun commento »

245436Mi appare con la sfumatura di un sorriso antico… il ricordo di un volto amico che inaspettatamente s’è involato oltre la cortina che avvolge il confine delle nostre vite terrene… il timbro d’una voce calda ch’era un tempo compagna ed ora lentamente s’è avviata per quel sentiero che risale la collina… Non posso dimenticare quel lungo tratto percorso insieme… la complicità dei pensieri e la bellezza degli istanti… il calore del fuoco nel camino e l’interminabile discorrere delle vite… il sapore di un’amicizia antica che mai aveva pensato di smarrirsi, di non poter ritrovare la via soleggiata e ridente di un tempo… Non sapeva allora che la burrasca giunge senza battere alla porta… E così la tempesta s’è abbattuta con fragore e le voci si sono taciute perché tanto era il frastuono… Leggi il resto di questo post »

Uno sguardo oltre la “soglia” dell’Infinito

Oltre la vita 2 Commenti »

Amore di Anime - Foto M. PreziosoUn velo di cristallo ci separa, una porta invisibile ci unisce a quel mondo sottile che a volte percepiamo alle nostre radici come un respiro arcano che si estende oltre la soglia della nostra vita terrena. Non sappiamo da  dove giunge, tuttavia lo sentiamo vivere in noi come un flusso di energia fresca e chiara che guida e conduce la nostra vita fin dalla nascita. Vi è un mondo invisibile che fluisce sia dietro sia avanti a noi, un’infinita linea circolare che attraversa lo Spazio e solca le galassie per ricongiungersi con le proprie origini, con la scintilla divina che le ha dato soffio e vita. Questa traccia che noi lasciamo nell’aria e nella terra è composta da miliardi di particelle di luce che contengono la memoria cosmica del nostro DNA divino.

Noi pensiamo di essere fatti di cellule e materia densa, ma in realtà l’essenza del nostro corpo è composta di acqua e di luce. Per questo siamo esseri immortali, al di là delle nostre convinzioni e delle nostre conoscenze che sono assai limitate. In noi risuonano il respiro del mare ed il nucleo atomico di una stella, il vento e la  nuvola, la pietra ed il granello di sabbia, poiché siamo depositari di una traccia di Infinito. E per Infinito intendo il Tutto che esiste, il Tutto che prende forme ed aspetti diversi esaltando in essi i colori e i suoni di ogni suo più minuscolo frammento. Osservando la morte possiamo leggervi le impronte del tempo eterno, il muto scambio da un corpo ad un altro, l’abbraccio fraterno di un’anima con l’altra, lo sguardo interiore che sa varcare la soglia con passo lieve, lasciando a terra i fardelli terreni, portando con sè solamente la sporta del cuore. Leggi il resto di questo post »

Quattro passi sopra il cielo

Oltre la vita 3 Commenti »

oltre il cieloProvate a guardare il cielo, lasciando correre lo sguardo nell’Infinito, a qualsiasi ora del giorno e della notte, nei riflessi dell’alba e nei colori del tramonto; prima, attraverso e oltre le nuvole. Sentirete una forza magnetica che vi attrae espandendosi dentro di voi come un respiro cosmico, un flusso vitale che entra nei vostri occhi e percorre tutto il vostro corpo come una linfa celeste che dialoga con il vostro cuore.

Il cielo ci avvolge come una calda coperta intessuta di polvere divina. Noi viviamo nello Spazio con il nostro “spirito immortale”, viaggiamo nelle dimensioni eteree cogliendo l’intensità delle energie che vi si espandono, entrando in sintonia con il Tutto che vibra nella Luce dell’Uno. Questo Spazio è “Vita” che ci parla, che interagisce con noi, con le vibrazioni più sottili del nostro essere. Quelle, per l’appunto, che ci permettono di “vedere” e “sentire” quell’invisibile fascino che sfiora i nostri pensieri lasciandovi tracce luminose. Leggi il resto di questo post »

Il volo dell’anima: mille passi in un battito d’ali

Oltre la vita 4 Commenti »

Davanti alla morte di un amico o di una persona cara tutti sentono uno strappo interiore come una sorta di richiamo che pare giungere da altri mondi. È una sensazione nitida che coglie ciascuno indistintamente sia esso ateo, agnostico o fedele ad una religione. Generalmente si motiva questo elevato trasporto emozionale ricollegandolo alla potenza dei ricordi che lasciano tracce indelebili nel cuore e nella mente di chi resta.

Eppure in quell’attimo determinante, cui nessuno può sottrarsi, avviene qualcosa di speciale, qualcosa di ultraterreno, con l’anima di chi è passato oltre. Penso che questa esperienza può essere tranquillamente considerata come un reale “contatto medianico” anche se la maggioranza delle persone la vive inconsapevolmente. Chi ha condiviso un profondo legame d’amore, di amicizia, di vicinanza, continua a parlarsi ad un livello esoterico e spirituale trasmettendosi impulsi e “vibrazioni” sottili che attraversano il cuore e la mente come onde gigantesche e travolgenti. Leggi il resto di questo post »

Bioetica o etica dell’immortalità? Appunti d’oltre confine

Oltre la vita 2 Commenti »

In questi tempi si fa un gran parlare di bioetica e testamento biologico. In campo scendono tutti, dalla politica alla religione, a declamare, spesso opportunisticamente e con potenti megafoni, da un lato il primato della “vita ad ogni costo” come una sorta di fittizio “credo umanistico” che esalta le arti tecnologiche della scienza che mantiene in vita persone già morte; dall’altro la nullità decisionale dell’individuo considerato dalla Chiesa come una “pedina” nelle mani di Dio, spogliato dal libero arbitrio e dalla coscienza di “Essere cosmico” quale invece è.

L’accanimento mediatico è davvero paradossale se si osserva con quanta leggerezza vengono invece accettate le morti prodotte dal sistema economico e politico del nostro mondo. Si pensi ai barboni che ogni inverno muoiono di freddo ai margini delle città benestanti, alle quotidiane morti sul lavoro per mancanza di sicurezza, alle “guerre giuste” tollerate dagli stessi predicatori televisivi, agli individui soppressi in varie parti del mondo con la pena di morte. Leggi il resto di questo post »

CMS: WordPress - Tema e Icone di N.Design Studio
Articoli RSS Commenti RSS Collegati