Pensieri e domande

Pensieri e domande Aggiungi un commento

dettaglio-fiore

HAI UNA DOMANDA?

VUOI ESPRIMERE UN TUO PENSIERO SUI TEMI CHE TRATTIAMO NEL BLOG?

HAI DELLE ESPERIENZE PARTICOLARI DA RACCONTARE CHE DESIDERI CONDIVIDERE CON I NOSTRI LETTORI?

VUOI SCRIVERE UN COMMENTO AL NOSTRO LIBRO?

QUESTO È LO SPAZIO PER FARLO!

APRI IL TUO CUORE, ENTRA NELL’ESSENZA DEL CRISTALLO CHE C’È IN TE

NOI TI ASPETTIAMO CON UN SORRISO!

Diventiamo pensieri

Gabriele Frigerio   Maria Grazia Di Niso

4 Responses to “Pensieri e domande”

  1. elena Says:

    Vorrei condividere con voi questo pensiero di amore e libertà.

    TI VOGLIO BENE… MARE

    Se solo riuscissi ad esprimere quello che provo quando ti ammiro…
    è incredibile la pace e la tranquillità che infondi.
    Sai ascoltare con discrezione e sai rispondere alle mie domande, quanta saggezza che traspare solo a guardarti.
    Sai accogliere le paure e sai calmare il mio animo irrequieto.
    Quando mi accarezzi e mi culli non chiedi niente, non vuoi niente in cambio, ma solo infondi pace e serenità.
    Il tuo profumo, la tua brezza mi aprono tutti i pori della pelle e mi riempio i polmoni della tua fragranza.
    Sei bello in tutte le stagioni: d’estate esalti la vita ed emani energia, voglia di vivere e di amare; d’autunno la pace e la calma; d’inverno la tranquillità e l’attesa; in primavera prepari alla vita e risvegli gli animi.
    Una cosa però è cambiata nel corso della mia vita: mi agiti e mi inquieti quando sei in tempesta, mi infondi il tuo tumulto e la tua rabbia, la tua aggressività, la tua potenza e la tua forza; ti temo e ho quasi paura ad avvicinarmi, mentre prima riuscivo ad immergermi e a lasciarmi trasportare da te, a giocare con te,e a provare emozioni forti…
    Forse è il mio stato d’animo che è cambiato e non riesco più ad accogliere tutta questa potenza che emani e comunichi; forse è il timore di non riuscire più a gestire la tua aggressività, di non reggere più il confronto con la tua potenza….
    Forse sono solo gli anni che scivolano via così veloci e così in fretta che rendono il mio fisico meno forte e meno pronto a condividere con te questi momenti.
    Ma ciò non toglie che mi piace guardarti anche quando sei così potente e così forte, mi aiuti a liberare l’energia rinchiusa in me e mi scarichi dalle tensioni. Anche in quei momenti mi sai aiutare e rispondere.
    Ti voglio troppo bene e il desiderio di condividere tutti i giorni della mia vita con te aumenta in maniera esponenziale. Mi manchi e quando fatico a ricordarti ricerco nella mia mente i bei momenti condivisi con te, riaffiorano la pace e la tranquillità che mi manca e riesco persino a sentire il tuo profumo.
    Sei il mio pensiero fisso quando sono in difficoltà, sei il mio faro quando sono in tempesta, sei la mia carica quando sono stanca e demotivata… sei tutto per me e ancora di più!
    Spero immensamente di poter venire a trascorrere con te, vicino a te, il resto della mia vita, sono certa che ci capiremo e che mi aiuterai anche quando, forse, potrò solo guardarti, sfiorarti, sentire il tuo profumo: mi basterà anche se non riuscirò più a immergermi in te, a farmi cullare e trastullare dalle tue dolci acque.

    Elena

    Cara Elena il mare è la metafora perfetta della vita. Noi siamo acqua e in essa sentiamo vibrare fortemente la nostra “essenza”. Ti ringrazio per questa profonda riflessione. Un abbraccio!
    Diventiamo pensieri.
    Gabriele

  2. marinella Says:

    E’ un grande piacere condividere con voi l’esperienza più creativa della mia attuale vita..Eccola

    La mia vita è stata una vita più o meno normale, (anche se non esiste un vero concetto del normale) Sono sposata, ho un meraviglioso figlio, e una vita serena.

    Tutto si è svolto normalmente fino a quel giorno del 1980, un anno dopo che sono entrata nella nuova casa. Casa dove tuttora abito.
    Improvvisamente una forza, ( che allora credevo esterna) si è impossessata di tutto il mio essere. Praticamente ciò che mi stava accadendo, era una grande sete di DIO….Nulla poteva placare questa arsura che non mi permetteva neppure un attimo di “pace” …
    A quei tempi ero una sportiva, praticavo vari sport tra cui; sci d’acqua, equitazione, rampicate in roccia, sci da neve e altro……Poi all’improvviso tutto è mutato, nulla poteva placare questa smania improvvisa di voler conoscere, anche se non sapevo cosa desideravo veramente conoscere!!!
    Gli unici attimi in cui riuscivo a calmarmi erano quelli che mi parlavano di DIO, tutto il resto era NOIA, una totale inutile noia…..
    Un mese è durato questo inferno di sensazioni…. Nulla poteva calmarmi, e così sono andata nell’unico posto che alla mia mente si è affacciato “la chiesa”.
    Ricordo con quanto timore di prima mattina mi sono avviata in quella piccola chiesa di un paesino dell’alta Brianza…
    Ciò che desideravo era solo sapere cosa mi stava succedendo
    Perchè non avevo più padronanza dei miei stati d’animo, perché la mia vita non aveva più senso; se non quella sete misteriosa, ma reale, che stava distruggendo la mia psiche?
    Mi sono trovata seduta sulla panca di una chiesa completamente deserta. Mi trovavo fuori di senno, imprecavo che io non volevo confessarmi dato che non sentivo nessun senso di colpa, ciò che volevo era che,il prete mi spiegasse il perché, di questa mia disperazione, di questo mio sconosciuto dolore che aveva il potere di togliermi tutto ciò che fino ad allora era la mia vita.
    Il prete alzò la mano destra, e mentre faceva il segno della croce disse solo queste poche parole:”Quello che sta succedendo è la GRAZIA, qualcuno in alto lo ha deciso, ed io posso solo fare questo atto.” Detto questo se ne andò, neppure lui si è accordo di quello che nel frattempo mi stava accadendo.
    Mentre lui segnava il segno della croce, ho sentito due mani, che senza dolore alcuno, aprivano in mio petto mentre dal centro del mio cuore usciva come un fumo grigiastro che si espandeva nell’aria.
    Improvvisamente mi sono trovata nell’AMORE, RICORDO CON CERTEZZA CHE HO PRONUNCIATO CON GRANDE MERAVIGLIA QUESTE PAROLE:”MA E’ VERO!! TUTTO E’ AMORE…. NIENT’ALTRO CHE AMORE” Tutta l’arsura in un attimo è stata placata, tutto era avvolto in una specie di ovatta, non più rumori, nulla che avesse un suono conosciuto.
    Lentamente mi sono alzata, e mentre mi avviavo verso la porta, ho potuto constatare che non sentivo i piedi appoggiati alla terra, pur camminando.. non sentivo appoggio alcuno.
    Anche quando ho aperto la porta della chiesa per uscire non ho sentito la maniglia, eppure l’ho aperta senza difficoltà.!
    Dio mio quanto tutto era bello! Gli alberi, la mia vecchia 127 rossa, gli uccellini che cantavano gioiosi l’osanna al cielo, insomma mi trovavo in un estesi totale….
    Il tutto è durato circa quarantacinque minuti.
    Mentre guidavo, sulla strada del ritorno, casualmente un uomo e una donna stavano attraversando davanti a me la strada, ed io ho faticato per non scendere dall’auto e dire loro che ..NOI SIAMO UNO… Solo quando sono arrivata al cancello della mia casa ho risentito i suoni, i rumori che siamo abituati in questa realtà a sentire….
    Questa esperienza ha mutato in toto la mia vita.
    Sono passati trent’anni,e anche se l’arsura si è placata, la sete di DIO è continuata con una cadenza costante e continua…. Oggi senza quest’acqua giornaliera non posso più vivere, non posso più respirare….
    Ero ” morta” e sono ritornata a vivere..
    DIO può prendere ogni cosa distrutta e restituirla alla vita magari ….con l’aiuto degli angeli…. Che dire di più?
    Questo è accaduto trent’anni fa, ma ancora SENTO quel LUOGO FATATO CHE SI CHIAMA ” TUTTO E’ AMORE, SOLO AMORE, NIENT’ALTRO CHE AMORE.”…PER UN ATTIMO L’HO INCONTRATO E SONO STATA TESTIMONE DI QUELLO CHE IL MAESTRO GESU’, HA DETTO…

    Un abbraccio e grazie per il VOSTRO MERAVIGLIOSO SERVIZIO al prossimo nostro..
    CIAO Marinella-VIRAMO…

    Cara Marinella, ti ringrazio per la tua testimonianza che emana un’elevata vibrazione. Mi pare di vedere un “prisma” che filtra un potente raggio d’Amore. Grazie ancora.
    Un abbraccio!
    Gabriele

  3. Valentina Says:

    “Tante persone cominciano a porsi domande esistenziali che travalicano i confini della ragione”
    Ciao Gabriele, sono Valentina, ho 19 anni e il tuo sito mi ha subito incuriosito. Quando ho letto questa frase mi ci sono ritrovata completamente. Sono circa quattro mesi che, in seguito ad un piccolo trauma, mi comporto in modo strano. Il problema è che ho una gran paura, e mi sto indebolendo sia mentalmente che fisicamente. Ho cominciato a leggere dei libri sull’Aldilà, tra cui quello di Sylvia Browne. Guardando poi su internet ho cercato varie esperienze di NDE, constatando che molte cose combaciano. Questo mi rallegra, ma allo stesso tempo mi rattrista, visto che ho perso molta fiducia in me stessa, i miei equilibri si sono completamente rotti e ho paura di lasciarmi andare, di sbagliare tutto. Volevo solo condividere questo pensiero, poichè spesso non mi sento capita e mi rendo conto di non amare più. (in aggiunta sono talmente confusa, forse per via del lavaggio del cervello che la società costantemente ci fa, che spesso non riesco più a capire cosa è giusto e cosa è sbagliato)
    Un abbaccio, Vale

    Cara Valentina, si è aperto un varco dentro di te, ed il tuo “Occhio” comincia a scrutare un orizzonte che fino ad ora ti era forse sconosciuto. La vastità di ciò che osservi ti sembra enorme. Per questo, da un lato ti attrae e dall’altro ti spaventa. L’immensa forza che abbiamo nel cuore destabilizza i sicuri approdi della mente, alla quale siamo troppo legati, e ci lascia spesso con una sensazione di incertezza. Soprattutto perchè il mondo e le persone che abbiamo intorno non comprendono il linguaggio dell’Oltre. Non devi lasciarti andare alla paura. Stai lentamente scoprendo una nuova “forza”, che pulsa dentro di te come una stella, una scintilla di elevata potenza, e devi imparare a gestirla. Queste esperirenze si stanno moltiplicando, ed arrivano come meteore scintillanti nel cuore di coloro che sono “pronti” al cosiddetto “salto vibrazionale”, in altre parole a coloro che decidono di aprire il cuore all’Amore senza confini. La nostra mente, purtroppo, è un ostacolo alla crescita di questa consapevolezza. Così i “molti” non capiscono, vi si aggrappano come fosse l’unico baluardo cui affidarsi.
    Tutto ciò che accade ha un senso. Devi solo capire, imparare a leggere il linguaggio dell’Oltre. La tua esperienza è certamente un segno, una “traccia” che ti indica una direzione. Devi seguirla con fiducia ed abbandono lasciandoti scorrere come acqua nel giardino del tuo cuore. Non farti avvinghiare dalla paura che è “una cattiva consigliera” che chiude la vista. Non perdere la fiducia in te stessa ma lascia esplodere la Luce della tua stella interiore accettando ciò che hai intorno, e rivesti la tua realtà con i colori dell’Amore senza confini. Vedrai che la tua forza crescerà come un’onda travolgente. Questo sta accadendo a molti ed è ciò che cambierà il nostro mondo. Ascolta il cuore e continua nella ricerca delle “tracce” sulla tua via. Rimarrai veramente sorpresa di quanto ti accadrà.
    Sul tema delle NDE leggi “Insegnamenti dalla luce” di Kennet Ring, è un libro che svela l’oceano interiore. Poi lasciati guidare dall’intuito e troverai quello che cerchi.
    Un abbraccio ed un sorriso!
    Gabriele

  4. Chiara Mancini Says:

    Mi rende felice sapere di voler essere ascoltata! Mi sono avvicinata alle mie radici profonde per caso…o meglio mi sono lasciata prendere per mano dal destino, dal mio bisogno di comunicare con una lingua più consona al mio essere: attraverso il mio spirito. Attraverso meditazioni e reiki ho potuto avvicinarmi al mio spirito guida che mi attende ogni volta io lasci aperta le porte della mente. Aprire questo canale per me è’ naturale e spontaneo, ma fino a quel momento di risveglio non conoscevo cosa avessi dentro. Comunicare con la mia essenza profonda, raccogliere messaggi e lasciar danzare le mie vibrazioni e’ felicità’ allo stato puro! Quello che però non so fare e’ avvicinarmi ai miei simili per dar loro questi messaggi, per aiutarli, per dar loro quel conforto interiore che può dare la possibilità di far loro da “ponte” con chi vuol dare loro un aiuto.
    Tutto questo bellissimo mondo non riesco a esprimerlo all’esterno e rimane rinchiuso dentro me. Non riesco a trovare un modo pratico per mettermi in contatto con chi può giovare di tutto questo.
    Qualche consiglio? Vorrei tanto poter “dare”, ma non so come.
    Grazie per il tempo dedicato al mio messaggio!
    Chiara

    Cara Chiara, quando noi evolviamo, quando cioè stabiliamo un “contatto” con il nostro “spirito”, la nostra Anima eterna, una nuova “vibrazione” comincia a scorrere fra le cellule del nostro corpo, le quali, in un certo senso, si “risvegliano” e vengono purificate e “guidate” dalla potenza dello spirito. Così accade anche alla nostra mente, che impara ad affidarsi alla forza del cuore accantonando le sue sovrastrutture. La limpidezza e la forza di questo “raggio interiore” produce una sorta di “esplosione quantica” nel nostro essere che ne viene totalmente trsformato. Questa è l’esperienza che mi hai descritto che ti fa percepire “felicità allo stato puro”. Questa è la giusta Via: lasciar fluire ed “agire” questa forza interiore. Il cambiamento, la “rinascita”, è quindi dapprima individuale: cioè le nostre energie devono essere convogliate in questa direzione di “purificazione”, in questo “ritrovare” il proprio “Vero Sé” identificandovisi pienamente. Come puoi immaginare, se in te avviene una “rivoluzione” di questa natura, tutte le tue cellele ed i tuoi atomi scintilleranno verso l’esterno, producendo un “bagliore” che colpirà coloro che ti “passano” vicino. Voglio dire che il tuo modo di essere, di esprimerti, di osservare, di ascoltare, di sorridere, di amare sarà come un torrente di acqua fresca e limpida che porterà benessere anche senza pronunciare una parola. Questo non significa che non bisogna parlare, raccontare ciò che “udiamo” in noi. Le parole giungeranno dopo le azioni, dopo l’ascolto amorevole, dopo la condivisione che diviene “Presenza”, “attenzione” ed aiuto ai compagni di strada. Se tu sei in perfetta Armonia con te stessa espanderai intorno a te una forte energia d’Amore che saprà guarire chi ne ha bisogno. Così conoscerai la tua personale Via per “essere” e “creare” ARMONIA.
    Un abbraccio di anima e di cuore.
    Gabriele Frigerio

Lascia un messaggio

CMS: WordPress - Tema e Icone di N.Design Studio
Articoli RSS Commenti RSS Collegati