IL risveglio del Potere Femminile nelle radici della Pachamama

La sacra geometria dell'anima Nessun commento »

Osservare la Terra dallo Spazio cosmico è un’esperienza che, sempre, mi emoziona. Con uno sguardo si coglie la sua purezza, la sua bellezza. In un’istante paiono svanire la confusione, il disordine, le guerre e le distruzioni che regnano tra i popoli terrestri. Il pianeta verde azzurro appare come una sfera di cristallo iridescente, che tocca le radici profonde del cuore. Mi sento una “radice” che si distende e si allunga nel fondo dei suoi riflessi diamantini.

La Pachamama! Questo nome andino della Madre Terra esprime perfettamente l’aura dorata che la avvolge, l’Amore che questo nostro pianeta pulsante emana verso tutti noi, figli suoi, radici inconsapevoli di appartenere ad un simile Cristallo che viaggia nell’Universo come un’astronave azzurra. La Terra esprime il “femminile”: la bellezza, la dolcezza, la sensibilità, l’armonia, la cura. Ma anche la passione, la determinazione, la forza d’animo e la “Guida”. Leggi il resto di questo post »

“AKLLAY” Il Potere della Donna

2012 il Risveglio dei cuori 1 Commento »

“Siamo alle porte di un nuovo millennio d’oro, nel quale le donne lavoreranno per creare una nuova società; per questo è necessario cominciare a migliorare le scuole e l’informazione scritta e orale rivolte al risveglio dell’essere umano. L’uomo e la donna devono lavorare in questa direzione se vogliono partecipare a questa grande avventura umana.”

“Secondo un’antica Profezia Andina, giungerà il giorno in cui lo spirito femminile si risveglierà dal lungo letargo e lotterà per cancellare odio e distruzione dalla civiltà attuale e dare infine origine a una società di pace, armonia e fratellanza nel futuro.”   Hernàn Huarache Mamani

Ho partecipato al corso “AKLLAY – Il Potere della Donna”  tenuto da Hernán Huarache Mamani, un curandero e maestro spirituale il cui scopo è quello di divulgare la cultura andina. L’obiettivo è la creazione di una nuova istituzione educativa: “l’Università della Vita e della Pace”, un mondo migliore che porti verso un’educazione che possa creare una società diversa da quella attuale mantenedo il rispetto per la Terra e per la Vita. Leggi il resto di questo post »

Pace e Armonia: il Suono e la Saggezza dell’Anima

La sacra geometria dell'anima 3 Commenti »

PACE… ARMONIA… PACE… ARMONIA…” Provate a ripetere queste parole abbandonandovi al silenzio delle vibrazioni che emanano. Accoglietene il suono fino a riempire la coppa della vostra essenza. Poi lasciatevi inondare dall’onda che risale dalle vostre radici e giunge a sfiorare la mente. Provate ad udire la sottile melodia che si espande intorno a voi, e vibrate con essa. Lasciatevi permeare da questo fluido di energia vitale. Questo è il Raggio Celeste che risuona in voi e sintonizza il vostro corpo sulle frequenze cosmiche dell’Amore e della Conocenza, avvolgendovi in una rete di energia che rischiara i colori della vostra aura. Vi sentirete risanati e limpidi come un cristallo, ed il vostro corpo emanerà una luce sottile.

La sacra geometria dell’Anima compone le forme armoniche dei pensieri e distende lo sguardo sul grande Oceano dell’esistenza. Noi siamo acqua, e come tale sentiamo i cristalli scintillare nel profondo del nostro essere, che si dilata e si espande come lo stesso Oceano che ci contiene. Noi siamo Oceani d’Amore immersi in un Oceano di Luce. Leggi il resto di questo post »

MEDITAZIONI MATTUTINE

Nessun commento »

MEDITARE significa entrare in contatto con il proprio Sé superiore, con la propria anima, l’essenza divina che ciascuno possiede. È come spiccare un volo leggero, staccandosi gradualmente dal corpo fisico per viaggiare nella dimensione sottile addentrandosi nello sconfinato Universo interiore, dove scorre il flusso cosmico dell’UNO. In questo oceano di luce possiamo entrare in contatto con l’essenza di tutti gli esseri viventi.

La presa di coscienza e la conoscenza di questo “spazio oltre lo spazio“, di questo “tempo fuori dal tempo” è un nutrimento divino che serve per riallineare la mente al cuore, donando respiro all’anima ed energia al corpo. Normalmente la vita quotidiana pare assorbirci completamente senza lasciarci momenti liberi da dedicare alla nostra anima, al nostro vero Sé. Molti pensano che ciò non sia utile e passano il loro tempo libero in attività prettamente mentali. In questo modo non staccano mai il cervello, completamente schiavi della mente. Così si sentono molto stanchi e stressati dal ritmo frenetico della loro vita.

Il tempo che giunge ed il cambio di vibrazioni del pianeta, relativo al passaggio verso la nuova Era, sta agendo su di noi, modificando le nostra stessa vibrazione. Così cominciamo a percepire una sorta di richiamo interiore che non sempre comprendiamo. Sentiamo un forte bisogno di cambiamento, di rinascita, come se il nostro corpo avesse mille anni e fosse decrepito. Sentiamo una stanchezza antica e cominciamo a vedere i limiti e le incongruenze del nostro modello di vita. Tutto questo “sentire” sorge dentro di noi come un’acqua cristallina che purifica e risana la mente. Allora cerchiamo il silenzio ed il contatto con la natura.

Il SILENZIO è ciò che serve per scaricare i mille pensieri e problemi. Il silenzio è il sentiero luminoso della Meditazione. Una pratica costante e quotidiana della meditazione eleva le capacità mentali, emozionali, creative e sensitive, e risveglia le arcane conoscenze depositate nel nucleo divino che abbiamo dentro di noi. Se si riesce è bene meditare sia all’alba sia al trammonto. Tuttavia alla sera ci si può dedicare a buone letture che acquietano la mente e arricchiscono l’anima, mentre l’alba è un ottimo momento per meditare. Il corpo, riposato durante la notte, è ben disposto. La mente è ancora leggermente sopita, ed è quindi più facile inoltrarsi nelle acque profonde del Sè, cullati dal sottile vascello di cristallo.

Vi propongo, in questa pagina, una serie di brevi meditazioni (della durata di 15/20 minuti) da realizzare all’alba. Vi potranno essere utili per cominciare ad affinare le vostre capacità percettive, a liberare il vostro spirito, ad elevare il vostro stato mentale migliorando la qualità della vostra vita, preparandovi al salto quantico che ci porterà nella nuova Era.

PREPARAZIONE

Destatevi 25/30 minuti prima dell’orario abituale per avere a disposizione un tempo sufficiente per la meditazione. Trovate con cura il luogo più adatto nella vostra casa,  in modo tale che la luce dell’alba possa filtrare da una finestra accanto. Accendete una candela vicino e disponete un cuscino come sedile. Potete utilizzare un lieve sottofondo sonoro ripetitivo, come il suono dello scorrere dell’acqua del torrente. L’acqua è un elemento vitale che risuona in noi e quindi favorisce il viaggio interiore. Anche un brano musicale può essere adatto purché il ritmo sia lento, costante, e ripetitivo. Un’improvvisa variazione sonora può attivare la mente che invece deve restare sopita. La ripetitività è fondamentale poichè è come un mantra che lentamente conduce nel profondo. Potete meditare anche in assoluto silenzio.

INIZIO DELLA MEDITAZIONE

Sedete comodamente sul cuscino, le gambe preferibilmente incrociate nella posizione dello Yoga (o nella posa più consona per voi). La schiena eretta, le mani unite ed intrecciate. Chiudete gli occhi e respirate lentamente ed in profondità, sincronizzando gradualmente, e senza fretta, il respiro con il battito del vostro cuore. Quando vi sentite pronti cominciate il vostro “viaggio”.

Audio n. 1    torrente nel bosco

Audio n. 2   Guenael Kerleo – Yelen – Traccia 15


PRIMA MEDITAZIONE: Apertura del cuore

Libera la mente dai pensieri… Ascolata il suono dell’acqua che scorre e lasciati penetrare… Immagina il torrente di fianco a te… Osserva l’acqua limpida… Osserva gli alberi… Abbandonati al verde…ai sussurri della natura… Respira l’aria che ti circonda… che ti avvolge… che sfiora il tuo viso… che attraversa il tuo corpo come un raggio sottile… La Pace entra nel tuo cuore come un’aura dorata e scioglie le corde dell’Anima… Accogli il flusso d’Amore… Apri il tuo essere all’Amore, alla Luce che ti giunge… Ora appoggia la mano destra sul cuore ed inspira profondamente… senti la sua potente vibrazione che si espande… senti la sua forza che spinge avanti… Lasciati trasportare da essa… unisci le mani ed aprile come un fiore all’alba… Appoggia le braccia sulle gambe con le mani aperte, rivolte verso l’alto e disponiti ad accogliere la luce e l’energia che vibra intorno a te… Rimani alcuni minuti in questa posizione assorbendo l’armonia e la pace… Ora apri lentamente gli occhi, osserva la fiammella che vibra, gusta i colori dell’alba… lasciali entrare nel tuo cuore aperto… inspira con dolcezza i colori, l’acqua, l’aria e disponiti a cominciare il nuovo giorno con armonia e amore.

Pensiero della giornata:

“AGISCI CON IL CUORE, LA TUA VITA CAMBIERÀ”

SECONDA MEDITAZIONE: Il cristallo interiore

Ascolta l’acqua e libera la mente… Scendi in profondità… Lasciati scorrere… segui il corso dell’acqua… la sua voce ti accompagna… è la tua guida, la tua direzione… Inspira lentamente… Abbandonati al suono che ti chiama… Una luce ti sfiora, ti attira… Lasciati avvolgere e avvicinati senza fretta… Osserva, ascolta… Apri il tuo cuore… Un prisma perfetto e lucente è di fronte a te… emana colori chiari e limpidi… È il tuo cristallo, il tuo tempio interiore…  La sua luce ti chiama… entra nel cristallo… Al centro un trono trasparente, contornato da pietre verdi e azzurre, ti aspetta… Questo è il tuo posto… Siediti e ascolta… Appoggia lievemente i pollici sulle tempie e unisci la punta delle dita, formando un triangolo sopra la fronte… resta immobile e ascolta… Dall’alto scende una fontana cristallina che penetra dall’estremità delle mani ed entra nel tuo capo… lentamente si diffonde in tutto il tuo essere come un raggio celeste… Accogli l’energia che risana, l’energia che guarisce… Accogli il flusso d’Amore che ti riempie… L’acqua ti attraversa, purifica il tuo corpo, la tua mente… elimina le scorie, i dolori, le sofferenze… Respira, per alcuni istanti, l’armonia e la pace… poi risali la corrente e ritorna… Apri gli occhi e osserva l’alba… il grande Sole è di nuovo qui…

Pensiero della giornata:

“SORRIDI, TRASMETTI ARMONIA E PACE”

TERZA MEDITAZIONE: Il Raggio Celeste

Res pira lentamenteAscolta il silenzio dentro di te… Il dolce suono ti accompagna… Scendi nel profondo della tua anima… Scendi alle tue radici… Segui il sentiero che attraversa le pianure del cuore… Immagina di arrivare sulla riva di un lago cristallino… Siediti sull’erba e abbandona i pensieri… lasciati guidare dal suono che vibra in te… Tu sei un suono… Tu sei una melodia che sfiora l’cqua… sei leggero come l’aria… senti il tuo cuore che vibra… Inspira l’armonia di questo luogo… Lasciati guidare dal vento lieve che ti solleva con leggerezza… Apri le ali e distendi il tuo volo nell’azzurro… Abbandonati a questa sensazione… Abbandonati alla forza che sale dalle tue radici…la forza che spinge in alto… Appoggia lievemente i pollici alle tempie ed apri le mani verso il sole… verso la Luce… Accogli il flusso che scende… Un Raggio Celeste sfiora l’acqua e ti attraversa… come un prisma… Il tuo cuore scintilla d’amore e di saggezza… Lasciati riempire…  assorbi l’energia azzurra… assorbi la potenza della luce… La luce crea… la luce guarisce… la luce ama… Tu sei Luce… Congiungi le mani all’altezza del cuore e rimani immobile come un prisma… Ora ritorna… Risali dai luoghi dell’anima… Apri gli occhi e osserva l’alba che giunge… Osserva il Sole nascente… la luce risplende nei tuoi occhi, nel tuo sorriso… Disponiti a donarla con semplicità, con umiltà…

Pensiero della giornata:

“LE TUE PAROLE SIANO UN DOLCE SUONO PER CHI TI ASCOLTA”

QUARTA MEDITAZIONE: Il Maestro interiore

Chiudi gli occhi, rilassati… disponiti al sonno della mente… Liberati dai pensieri e concentrati sul tuo respiro… distendi tutti i muscoli partendo dall’alto… la fronte… il viso… le spalle… le braccia… il petto… l’addome… le gambe… i piedi… Ad ogni respiro abbandona gradualmente il tuo corpo fino a quando lo visualizzerai come una pietra addormentata… Ora è il tuo spirito che viaggia… Visualizza una lunga scala che scende… osserva i gradini di pietra… osserva le radici degli alberi intorno… Scendi lentamente e dimentica il tuo corpo… I tuoi passi sono leggeri… Giungi ai piedi di un antico portale finemente intagliato nella roccia… osserva i dettagli ma non soffermarti, attraversalo e continua a scendere… In fondo alla scala vedi una porta leggermente socchiusa dalla quale filtra una tenue luce… Aprila e varca la soglia… poi cerca il tuo Maestro, egli ti sta aspettando…

Quando lo incontrerai salutalo con reverenza, poi siediti di fronte a lui e disponiti all’ascolto. Puoi porgli una sola domanda. Ascolta con attenzione ogni sua parola… Egli ti farà un dono. Accetalo con gioia e portalo con te. Quando ti congederà congiungi le mani e china il capo in segno di saluto. Non voltargli le spalle fino alla soglia. Poi ritorna per la stessa strada. Fai un profondo respiro e risveglia il tuo corpo.

Pensiero della giornata:

“LA TUA GUIDA È DENTRO DI TE”


PERCORSI DI RISVEGLIO INTERIORE

I colori del cuore

LA VIA DEI PICCOLI PASSI

La via dei piccoli passi

I problemi che ti sovrastano sembrano a volte giganti, e lo sono realmente nel momento in cui ti senti paralizzato ed incapace di agire. Piccoli ostacoli diventano montagne invalicabili, dirupi spaventosi. La paura ti invade come una marea nera che blocca il tuo cuore e la tua mente, con una forza davvero soffocante.

Ma tutto questo è pura illusione  quando scopri la forza che c’è nel tuo cuore. Per superare la foresta ele prigioni quotidiane, devi fermarti, respirare lentamente, visualizzare l’AZZURRO ed il VERDE, trovando il rilassamento del corpo ed il silenzio della mente. Questo stato meditativo iniziale, produce una prima presa di coscienza della situazione in cui vivi, e ti rende consapevole di avere un tua FORZA interiore che puoi davvero utilizzare.

Qui comincia la “VIA DEI PICCOLI PASSI”

Primo passo: Trova la Pace e l’Armonia attraverso il silenzio e la meditazione. Questo ti permetterà di conoscere la vera FORZA che c’è in te.

Secondo passo: Osserva la tua vita quotidiana con la lente del cuore. Osserva il tuo ambiente familiare con uno sguardo limpido e distaccato. In questo modo potrai vedere i tuoi punti deboli, le tue facili cadute. Annota su un quaderno tutto ciò che limita la tua libertà, il tuo desiderio di crescita e di evoluzione, tutto ciò che non senti più corrispondere alla tua vera Essenza.

Terzo passo: Non puoi affrontare tutti gli ostacoli insieme. Stabilisci quindi un percorso e comincia col salire il primo gradino. Non pensare agli altri poichè la scala ti sembrerà interminabile. Concentrati solo sul primo gradino. Visualizza le azioni che devi fare, poi AGISCI con assoluta convinzione e determinazione. Se desideri davvero raggiungerlo ce la farai!

Lasciati un tempo congruo ma ben definito e non essere indulgente con te stesso, non cedere alla paura, ma sii severo e rigoroso rispetto all’obiettivo che ti sei posto. Una volta che lo avrai raggiunto resterai saldo, e difficilmente retrocederai.

Quarto passo: Procedi in questo modo, affrontando uno ad uno tutti i gradini che ti sei scelto. Quando avrai superato gli ostacoli interni al tuo ambiente, ti sentirai più forte. La tua sicurezza sarà più solida e quindi potrai fare scelte che sviluppino la tua libertà in un territorio più vasto. Sarà sufficiente che tu lo “decida”.

Procedi sempre gradino per gradino. Non fare mai passi troppo lunghi. Avanza con attenzione, consapevolezza e limpidezza.

RICORDA CHE LA LIBERTÀ NON CONSISTE NELL’AVERE TUTTO CIÒ CHE SI DESIDERA, MA NELL’ESSERE PADRONI DELLE PROPRIE AZIONI, DELLE PROPRIE SCELTE. NELL’ESSERE PIENAMENTE CONSAPEVOLI DELLA DIREZIONE CHE SI VUOLE DARE ALLA PROPRIA VITA, E REALIZZARLA CON SEMPLICITÀ E AMORE.








Bambini indaco, generazione Arcobaleno: i figli della nuova Era

I messaggeri dell'Amore 1 Commento »

Possiedono un sorriso che emana luce. Colpiscono per la profondità di una parola che pare giungere dall’Infinito. Esprimono con semplicità e spontaneità pensieri che rivelano arcane conoscenze intrise di saggezza. Sembrano vedere oltre la vista e leggere nei pensieri reconditi. I genitori a volte rimangono increduli nell’ascoltarli, percependo un brivido che risale dalle proprie “acque interiori”, una “scossa” simile ad un “suono” d’altri mondi, d’altre dimensioni, che ridesta nella mente emozioni ancestrali, sottili sfere di colori cristallini, melodie inebrianti che moltiplicano i battiti del cuore.

Voglio parlarvi di due bambini che, in modi diversi, mi hanno colpito con il loro “Raggio Celeste”. Il primo è Manuel, conosciuto al termine di una mia conferenza, ed il secondo è Roberto, figlio di un carissimo amico. Leggi il resto di questo post »

CMS: WordPress - Tema e Icone di N.Design Studio
Articoli RSS Commenti RSS Collegati