Le “porte dimensionali” dell’Anima

La sacra geometria dell'anima 3 Commenti »

BuddhaNoi siamo un punto di “luce energia”. Il nostro corpo è abitato da un astro che gli dà vita e pensiero, e gli permette di volgersi ed aprirsi in tutte le direzioni, esattamente come una stella i cui raggi si propagano dal suo centro ed attraversano lo spazio infinto. In realtà, la nostra coscienza si sviluppa da un punto focale, l’atto della creazione che ci ha permesso di “nascere” e di “esistere”, ed evolve in continuazione scoprendo se stessa ogni giorno di più.

Torniamo ad immaginare e visualizzare l’”astro” che abbiamo dentro, scopriremo le infinite radiazioni che emana in forma di pensieri, azioni, suoni, creazioni spontanee che possono apparirci come innumerevoli “porte” che si aprono verso altrettanti luoghi o dimensioni. Varcando tali soglie possiamo accedere ai mondi sottili e paralleli in cui portano, possiamo realmente “vedere” e “toccare” ogni dettaglio che si mostra a noi. Questa esperienza, nel pensiero comune viene spesso considerata un’immaginazione, ovvero una costruzione della nostra mente, ma non è così. Questi sentieri interiori che s’inoltrano al centro del nostro essere, sviluppano e risvegliano in noi le sottili qualità della nostra anima che si manifestano in tutto ciò che creiamo, tutto ciò che “nasce da noi“, dai nostri talenti, come l’arte, la musica, la poesia. Leggi il resto di questo post »

Lo “Specchio dei Suoni”: la Voce del Silenzio

La sacra geometria dell'anima Nessun commento »

sole1“Nel mondo della materia, ciò che è visibile allo sguardo esteriore e percepibile ai cinque sensi canonici, è solamente la punta di un iceberg rispetto alla Reale Realtà. L’invisibile, l’intangibile, l’inudibile ha dimensioni assai più vaste, che risultano ancora sconosciute alla mente umana, seppur intuibili alla percezione sottile. Ogni corpo fatto di materia è contornato da una pellicola magnetica sensibilissima che riceve i flussi di energia, li filtra come un prisma conducendoli verso il suo nucleo, ed a sua volta li ritrasmette specularmente intorno a sè. Questo può facilmente essere compreso provando a visualizzare le onde vibratorie del “pensiero” sospinte dagli impulsi del cuore. Ogni forma di energia possiede un proprio codice sonoro che la rende “udibile”, se così si può dire per semplificare, all’orecchio dell’Anima. In tal modo si può comprendere come vi siano dei “suoni”, non catalogati nel mondo fisico, che tuttavia sono ben udibili da chiunque. Mi riferisco ai suoni che si percepiscono nel silenzio, come ad esempio quelli emessi dagli alberi, dalle montagne, dal candore della neve, dal primo raggio di sole, da uno sguardo d’intesa o di rimprovero, da un intenso pensiero d’Amore, e così via. L’Universo ne è permeato poiché è come un’immensa pellicola che li genera e li contiene nella sua memoria, essendo il grande collettore dell’energia che lo attraversa. Esso è come uno specchio infinito che si espande e si ritrae fra le dimensioni, ove le anime si riconoscono trovando i propri dettagli, le singole melodie che vibrano nel flusso del grande Suono Creatore.” (Tratto dal mio nuovo libro, “ESSERE ACQUA – Il sentiero delle Anime”, in attesa di pubblicazione) Leggi il resto di questo post »

“Uomo-Donna”: i due raggi dell’UNO che noi siamo

La sacra geometria dell'anima Nessun commento »
Corpi di Luce - dettaglio Gabriele Frigerio

“Corpi di Luce” dettaglio – Gabriele Frigerio

“…Sarete liberi quando brucerete il vostro vecchio “Io”. Dimenticate il passato e apritevi al NUOVO che esplode dentro di voi. Bruciate senza rimpianto tutto ciò che è VECCHIO e fa appassire il vostro cuore… Solamente quando avrete annullato il vostro vecchio corpo avrete un CORPO NUOVO, un CORPO di LUCE, con il quale potrete solcare gli abissi del tempo e dello Spazio… Liberate la mente dai grovigli della ragione, LIBERATEVI da voi stessi! Allora saprete elevarvi per gustare il NUOVO, il DIVINO…”. (dal messaggio 72 “Liberatevi da voi stessi”)

Qualcosa ribolle dentro di noi. Nel profondo del nostro essere la scintilla vitale pulsa fortemente ed invia alla mente pensieri superiori mai immaginati prima, i quali giungono come sfere di incandescente luce azzurra, e travalicano i confini di ciò che è conosciuto. La mente stessa fatica a contenerli poiché la loro forza dirompente scardina i cancelli della razionalità e li sbatte come foglie al vento. Il Vento Cosmico risale dalle correnti dell’Anima e bussa con insistenza alle porte dei cuori perché è giunto un tempo nuovo, il Tempo della Conoscenza e della Saggezza di “Ciò che È“. Leggi il resto di questo post »

ESSERE ACQUA – La via del benessere interiore

L'anima e la mente, il corpo e lo spirito Nessun commento »
"Essere acqua" - olio su tela - 60x80

“Essere acqua” – olio su tela – 60×80        Gabriele Frigerio

“…Dimenticate il vostro ego. Lasciatelo come una pietra nel fiume. Voi siete l’Acqua che scorre fra le tante pietre. Voi accarezzate le pietre ma non vi fermate, non indugiate. Non attaccatevi troppo a ciò che è fermo. Cogliete lo spirito errante di ogni piccola essenza e fluite in essa come un lieve profumo che sale e si scioglie nell’infinito, lasciando solo la fragranza di un bianco pensiero…” (dal messaggio 84, 11 dicembre 2010 – “Lasciate la pietra per diventare acqua”)

Bisogna scendere alle radici dell’anima per ritrovare la Pace e la saggezza dei pensieri. L’Acqua è una maestra di vita che conduce nella giusta direzione, che rende sottili i nostri passi e libera le ali del cuore. Spesso nella nostra vita quotidiana simo oberati da pensieri pesanti che ci ancorano a terra, ci tolgono il respiro e ci lasciano le spalle doloranti. Il bisogno di leggerezza aleggia intorno a noi come un torrente celeste che ci richiama con la sua fluente melodia, invitandoci a seguirlo, ad immergerci nella sua acqua chiara, nelle sue trasparenze cristalline. In quegli istanti il nostro cuore pare liberarsi dai vincoli terreni, pare varcare la soglia di un altro mondo. Un mondo sottile dai colori luminosi che fluttuano in noi come aure di Saggezza e Conoscenza. Leggi il resto di questo post »

Anche i Sassi hanno un’anima?

Sassi in equilibrio - Stones balancing Nessun commento »

I sassi parlanti - Ceriale - Gabriele FrigerioCosa si nasconde dentro ai sassi? Cos’è quella “vibrazione” sottile che emanano quando sono posti in perfetto equilibrio? E cosa esprime, in realtà, la staticità ai limiti delle leggi della fisica, che assumono in queste pose insolite, immobili alla vista, eppure in evidente “moto dinamico” agli occhi del cuore, tale da suscitare profonde emozioni in chi li osserva? Anche i sassi hanno un’anima come tutte le creature di questo mondo? Oppure questa è una forma d’arte che anima una materia morta dandole vita?

Contrariamente alle leggi naturali che li catalogano come “materia rocciosa dura, insensibile”, osservandoli in questa guisa vi si coglie una sorta di vita sottile che pare esprimersi, al pari di altri esseri, in una vasta gamma di frequenze, con un linguaggio apparentemente muto, ma che risuona altamente all’orecchio interiore. Dunque anch’essi hanno vita propria? Io penso di sì. Ogni sasso possiede un suo “suono, una sua voce, che racchiude la memoria del proprio esistere.

In questi giorni, meditando e divertendomi a porli in equilibrio, ho visualizzato dentro di me un “pensiero superiore che mi è giunto dal loro eloquio silenzioso: “Noi non siamo fermi, non siamo immobili! Esprimiamo, attraverso la nostra energia, un movimento di livello superiore, che ai vostri occhi appare statico, ma non alla vostra anima! Il perfetto equilibrio è l’azione di più energie sottili che dialogano fra loro, è l’abbraccio delle anime che fra loro si riconoscono, è l’espressione dell’Amore disinteressato fra gli esseri viventi. Tutto questo è ben visibile e trasmette un senso di Pace che fa risuonare le corde interiori di tutto ciò che è Vita, creando ARMONIA. Per questo voi potete udire la nostra voce come udite quella del sole, quella del vento e quella dell’acqua…”. Leggi il resto di questo post »

CMS: WordPress - Tema e Icone di N.Design Studio
Articoli RSS Commenti RSS Collegati