In volo verso l’Oltre

Famiglie spirituali, Il viaggio dell'anima Nessun commento »

messaggio amoreUn suono lieve e dolce che lentamente entra nell’anima sfiorando le vette del cuore. Una sottile vibrazione che riverbera nel luccichio degli occhi. Un sorriso di passero che porta gioiosità, saltellando come un bambino libero di correre, libero di giocare con la fantasia e la creatività dei suoi pensieri, desideroso di abbracci e di scoperte, di avventure che spalancano lo sguardo e liberano il respiro dell’anima. Una mano che intige il pennello nell’acqua cercando i colori del cielo, attraversando le velature e le trasparenze degli sconfinati spazi interiori. Uno sguardo che si perde nelle emozioni che nascono dal cuore, nella luce che irrompe folgorante a dissolvere le ombre. Una mano che traccia parole venute dall’Oltre, lasciandole fluire come sorgenti azzurre attraverso il corpo e la mente che resta inebriata…

 Non disperdete le vostre energie. Raccogliete i frutti del vostro amore e guardate davanti a voi in pace e serenità. Un coro di bianche presenze vi segue e segna il vostro cammino. Non esitate di fronte alle difficoltà. Buttatevi dalle alte rocce e assaggiate le profondità del mare. Seguite l’amore che cresce in voi e concedetevi agli spazi della Luce. Tutto è Amore e Luce se solo scacciate le ottusità delle vostre menti. Concedetevi di fluire con l’Universo e l’Armonia regnerà in voi” Leggi il resto di questo post »

Goccia, goccia dov’è il tuo oceano?

Meditazione Nessun commento »

the-lesser-reef-nebula_1024x768_blogdowallpaper“Questo pensiero è come un raggio celeste che fuoriesce dal cuore. Queste parole semplici paiono essere leggere come sorrisi. Ed io mi sento di navigare a bordo di un’astronave che orienta il timone verso nuove terre, nelle quali l’Armonia del Silenzio è un “suono” presente e fluttuante, un suono ricco di sfumature e di riflessi cristallini che sfiorano le onde del tempo terreno, lasciandovi tracce ben visibili, indizi di una rotta che volge verso l’Oltre.

Un respiro profondo risale le correnti e subito il flusso di energia vitale attraversa il corpo come una linfa dorata che trasporta la voce del mare, la voce sottile e fresca dell’anima che parla e mostra l’ingresso del giardino interiore. Un misto di profumi e fragranze avvolge la coscienza vigile che pare disperdersi in una miriade di puntini che danzano sulle dita e sul corpo, il quale via via s’abbandona al suo respirare perdendo la consistenza fisica, divenendo immobile come una pietra, come un cristallo rivolto al cielo. Leggi il resto di questo post »

Lo “Specchio dei Suoni”: la Voce del Silenzio

La sacra geometria dell'anima Nessun commento »

sole1“Nel mondo della materia, ciò che è visibile allo sguardo esteriore e percepibile ai cinque sensi canonici, è solamente la punta di un iceberg rispetto alla Reale Realtà. L’invisibile, l’intangibile, l’inudibile ha dimensioni assai più vaste, che risultano ancora sconosciute alla mente umana, seppur intuibili alla percezione sottile. Ogni corpo fatto di materia è contornato da una pellicola magnetica sensibilissima che riceve i flussi di energia, li filtra come un prisma conducendoli verso il suo nucleo, ed a sua volta li ritrasmette specularmente intorno a sè. Questo può facilmente essere compreso provando a visualizzare le onde vibratorie del “pensiero” sospinte dagli impulsi del cuore. Ogni forma di energia possiede un proprio codice sonoro che la rende “udibile”, se così si può dire per semplificare, all’orecchio dell’Anima. In tal modo si può comprendere come vi siano dei “suoni”, non catalogati nel mondo fisico, che tuttavia sono ben udibili da chiunque. Mi riferisco ai suoni che si percepiscono nel silenzio, come ad esempio quelli emessi dagli alberi, dalle montagne, dal candore della neve, dal primo raggio di sole, da uno sguardo d’intesa o di rimprovero, da un intenso pensiero d’Amore, e così via. L’Universo ne è permeato poiché è come un’immensa pellicola che li genera e li contiene nella sua memoria, essendo il grande collettore dell’energia che lo attraversa. Esso è come uno specchio infinito che si espande e si ritrae fra le dimensioni, ove le anime si riconoscono trovando i propri dettagli, le singole melodie che vibrano nel flusso del grande Suono Creatore.” (Tratto dal mio nuovo libro, “ESSERE ACQUA – Il sentiero delle Anime”, in attesa di pubblicazione) Leggi il resto di questo post »

“Uomo-Donna”: i due raggi dell’UNO che noi siamo

La sacra geometria dell'anima Nessun commento »
Corpi di Luce - dettaglio Gabriele Frigerio

“Corpi di Luce” dettaglio – Gabriele Frigerio

“…Sarete liberi quando brucerete il vostro vecchio “Io”. Dimenticate il passato e apritevi al NUOVO che esplode dentro di voi. Bruciate senza rimpianto tutto ciò che è VECCHIO e fa appassire il vostro cuore… Solamente quando avrete annullato il vostro vecchio corpo avrete un CORPO NUOVO, un CORPO di LUCE, con il quale potrete solcare gli abissi del tempo e dello Spazio… Liberate la mente dai grovigli della ragione, LIBERATEVI da voi stessi! Allora saprete elevarvi per gustare il NUOVO, il DIVINO…”. (dal messaggio 72 “Liberatevi da voi stessi”)

Qualcosa ribolle dentro di noi. Nel profondo del nostro essere la scintilla vitale pulsa fortemente ed invia alla mente pensieri superiori mai immaginati prima, i quali giungono come sfere di incandescente luce azzurra, e travalicano i confini di ciò che è conosciuto. La mente stessa fatica a contenerli poiché la loro forza dirompente scardina i cancelli della razionalità e li sbatte come foglie al vento. Il Vento Cosmico risale dalle correnti dell’Anima e bussa con insistenza alle porte dei cuori perché è giunto un tempo nuovo, il Tempo della Conoscenza e della Saggezza di “Ciò che È“. Leggi il resto di questo post »

ESSERE ACQUA – La via del benessere interiore

L'anima e la mente, il corpo e lo spirito Nessun commento »
"Essere acqua" - olio su tela - 60x80

“Essere acqua” – olio su tela – 60×80        Gabriele Frigerio

“…Dimenticate il vostro ego. Lasciatelo come una pietra nel fiume. Voi siete l’Acqua che scorre fra le tante pietre. Voi accarezzate le pietre ma non vi fermate, non indugiate. Non attaccatevi troppo a ciò che è fermo. Cogliete lo spirito errante di ogni piccola essenza e fluite in essa come un lieve profumo che sale e si scioglie nell’infinito, lasciando solo la fragranza di un bianco pensiero…” (dal messaggio 84, 11 dicembre 2010 – “Lasciate la pietra per diventare acqua”)

Bisogna scendere alle radici dell’anima per ritrovare la Pace e la saggezza dei pensieri. L’Acqua è una maestra di vita che conduce nella giusta direzione, che rende sottili i nostri passi e libera le ali del cuore. Spesso nella nostra vita quotidiana simo oberati da pensieri pesanti che ci ancorano a terra, ci tolgono il respiro e ci lasciano le spalle doloranti. Il bisogno di leggerezza aleggia intorno a noi come un torrente celeste che ci richiama con la sua fluente melodia, invitandoci a seguirlo, ad immergerci nella sua acqua chiara, nelle sue trasparenze cristalline. In quegli istanti il nostro cuore pare liberarsi dai vincoli terreni, pare varcare la soglia di un altro mondo. Un mondo sottile dai colori luminosi che fluttuano in noi come aure di Saggezza e Conoscenza. Leggi il resto di questo post »

CMS: WordPress - Tema e Icone di N.Design Studio
Articoli RSS Commenti RSS Collegati